Tre ragazze in mtb alla scoperta della Val di Fassa!

Valle. Un’unica parola, cinque lettere che una vicino all’altra sono in grado di racchiudere un mondo intero, emozioni e storie sempre nuove da raccontare.

La Val di Fassa è stato proprio questo per me: un mondo incantato che, a un primo sguardo, potrebbe sembrare quasi impenetrabile circondata da massicci tanto imponenti come le Dolomiti, per diventare, giorno dopo giorno una valle che si lascia ammirare, percorrere e scoprire, nel nostro caso una pedalata dopo l’altra.

Vivere tutto questo con Elena e Valentina, le ragazze di Ride Like a Girl Project è stata davvero un’emozione … priceless!

La curiosità di sapere che cosa ci sarebbe successo esattamente in Val di Fassa era cresciuta sempre più durante i mesi precedenti alla nostra partenza. Così, dentro la valigia, ho portato con me il desiderio di vivere al massimo questa nuova esperienza: tre giorni di bicicletta, con le mie più care amiche per raccontare la vita di tre ragazze di montagna, atlete della Val di Fassa. Ragazze che nella vita sono riuscite a realizzare quello che avrei sempre sognato per me: poter conciliare studi e obiettivi sportivi raggiungendo livelli altissimi!

Le giornate insieme ai ragazzi di Your Big Storie si sono susseguite con un ritmo incalzante: una ricca colazione di buona mattina, un rapido briefing per focalizzarci sugli obiettivi della giornata e poi pronti a tuffarci con le nostre mountain bike sui magici sentieri della Valle.

Riuscire ad arrivare in albergo in tempo per una doccia ristoratrice prima della cena è stata la sfida di ogni giornata: infatti, il meteo sempre favorevole ci ha permesso di godere al massimo del tempo a nostra disposizione e di continuare a girare fino all’ultimo raggio di sole a disposizione.

Last but not least, il clima di collaborazione che si è instaurato fin da subito fra noi ragazze, Dario e Matteo ha reso i ritmi lavorativi sempre piacevoli sebbene intensi: qualcuno disse che se fai quello che ti piace non lavorerai nemmeno un giorno della tua vita… Sacrosanta verità! Dovrebbe essere ogni giorno così: avventura, scoperta e persone che ti spronano dare il meglio in ogni occasione.

Val San Nicolò, Col Rodella e Passo Pordoi le tre magiche location del nostro shooting. Giorgia Felicetti, Caterina Carpano e Caterina Ganz le nostre tre compagne di viaggio. Ragazze giovanissime e atlete grintose in grado di trasmettere con un solo sguardo tutto l’amore per la loro casa, la Val di Fassa. Valle che non abbandonerebbero per nulla al mondo, nonostante grazie ai loro impegni sportivi si trovino spesso a gareggiare in posti altrettanto magici e spettacolari.

Dopo aver esplorato la Val San Nicolò insieme a Giorgia, instancabile atleta di sci alpinismo nonché amante dell’arte è arrivata la giornata tanto attesa della dedicata alla discesa in mountain bike!

Giornata memorabile, quella trascorsa sul Col Rodella a provare il percorso di una delle prove speciali del Superenduro di Canazei con Caterina Carpano, la nostra adrenalinica compagna di avventura che mi ha davvero colpita per la sua semplicità e simpatia. Siamo entrate da subito in sintonia ed è stato davvero emozionante vedere il luccichio nei suoi occhi mentre ci raccontava della sua specialità, lo snowboardcross. Riuscire a immedesimarsi nei suoi gusti in fatto di mountain bike non è stato affatto difficile: quando si parla di radici, sassi e sponde noi di Ride Like a Girl Project non ci tiriamo mai indietro!

Allacciamo il caschetto, controlliamo le sospensioni… Pronte e via! Lungo la cresta del Col Rodella mi rendo subito conto della maestosità del luogo in cui ci troviamo: il panorama è mozzafiato e anche il sentiero che scorre sotto le nostre ruote ripido, a tratti tecnico e scivoloso a causa delle scarse piogge dell’ultimo periodo merita rispetto. Impossibile non fermarsi a fare qualche foto per immortalare una volta di più questi momenti.

La giornata con Caterina trascorre veramente veloce, tanto che verso fine giornata ci sentiamo di averla praticamente adottata: una nuova #ridelikeagirl!

Al terzo giorno in sella le forze iniziano a scarseggiare, complice una fastidiosa febbre che sembra essere pronta a mettermi i bastoni fra le ruote (letteralmente nel mio caso!). Per fortuna c’è Valentina che non dimentica mai di portare con sé durante tutti i nostri viaggi qualche scorta di tachipirina, riesco così a godermi anche l’ultimo giorno di pedalata in compagnia di Caterina Ganz.

Obiettivo della giornata il Passo Pordoi. Il tempo di salutarci dopo un caffè veloce e subito ci dividiamo: Valentina ed io siamo in mountain bike, mentre Elena e Caterina salgono al passo in bici da corsa, battendoci sul tempo, ovviamente!

In cima al Passo Pordoi riusciamo a scambiare una bella chiacchierata con questa fortissima fondista: una ragazza dolce ma allo stesso tempo molto determinata con la quale si crea subito un bel feeling. Strano ma vero non ha mai provato ad andare in mountain bike, così cogliamo l’occasione per invitarla al più presto a uscire insieme a noi. Salutata Caterina,  prima di raffreddarci troppo Valentina ed io imbocchiamo il sentiero per ritornare a Canazei che, con nostra gioia, risulta essere davvero molto divertente e spassoso!

Al momento di rifare la valigia per tornare a casa insieme a pantaloncini, maglia e antivento, mio compagno di queste giornate in quota, ripongo i tanti scorci della Val di Fassa, i sorrisi di Giorgia, la dolcezza di Caterina Ganz e la grinta di Caterina Carpano con la promessa di tornare prestissimo a trovarle per uscire in bici tutte insieme questa volta… con Ride Like a Girl Project!

Giulia